L’immaginario artistico di Ernesto Artillo

Provate a unire nella vostra mente i passi del flamenco, il Rinascimento e l’arte moderna. Cosa vedete? Siete confusi?
In realtà lo sono anch’io dopo aver spulciato in rete i lavori di Ernesto Artillo e della sua speciale arte del taglia e incolla. Citando infatti un bouquet di ispirazioni che comprende arte, corrida, musica, famiglia e amore, i suoi collages rappresentano una celebrazione di dettagli all’interno di contesti del tutto surreali. Per questo vediamo volti scolpiti nelle rocce, corpi che si fondono con dei fiori e perfino i risvolti di un blazer che incorniciano le serene increspature del lago.

Come dichiarato in alcune interviste, il percorso artistico di Ernesto Artillo non è partito dai collages ma frequentando prima un corso di pittura con signore anziane e poi da fotografo autodidatta. Per questo il suo stile racchiude tutte le diverse discipline imparate nel suo percorso artistico. Ernesto infatti non si limita a ritagliare e incollare pezzi di carta qua e la ma il più delle volte è lui stesso il fotografo di immagini che poi andrà successivamente a scomporre e trasformare.

Che dire, un vero genio.

http://www.ernestoartillo.com/

Vito Modugno

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone

Be first to comment