FOOT LOCKER presenta #ItStartsHere tutte le novità del 2017

Ashley Verse

Prosegue la tradizione di Foot Locker di celebrare tutte le novità dell’anno con l’evento #ItStartsHere, che è avvenuto la scorsa settimana all’interno dello spazio Village Underground a Londra. Dedicato alla sneaker culture, con la presentazione di tutti i più attesi prodotti per il 2017, all’evento erano presenti le preferite e i classici di sempre, così come quelli che diventeranno i modelli delle future generazioni e che contribuiranno a creare le nuove tendenze di quest’anno.

It Starts Here ancora una volta dimostra agli ospiti, provenienti da tutta Europa, che Foot Locker continua a stabilire il proprio ritmo e si impone come il ‘place to be’ dove trovare le più grandi collezioni, nuovi modelli e tante varianti esclusive dei grandi marchi tra cui Nike, Jordan, adidas, Puma e Reebok.

Per dare inizio al nuovo anno con tutte le grandi novità in tema di sneaker e essere al passo con le ultime innovazioni, l’evento è stato caratterizzato da una sfilata e proiezioni di ologrammi in grado di mettere in evidenza le varie collezioni di sneaker e abbigliamento. Gli ospiti hanno poi avuto la possibilità di esplorare tutte le novità dei loro brand preferiti. L’esclusivo evento pomeridiano ha visto protagonisti lo ‘sneaker connoisseur’ Kish Kash e il DJ Semtex, all’interno del Village Underground. A sorpresa poi l’arrivo della star Ronny Turiaff e della top model Leomie Anderson.

Foot Locker ha riunito poi gli ospiti e tutti gli appassionati di sneaker in un esclusivo after-party, caratterizzato da una strepitosa line-up di DJS: da AJ Tracey, Dave, Many Norte a Target.

Attesissimo da sneakerheads e media, all’evento hanno partecipato ospiti da tutta Europa, 100 fortunati vincitori e personaggi famosi del calibro di Professor Green.

Anno dopo anno, Foot Locker continua ad offrire nuovi prodotti sempre più ambiti, cercando di non deludere mai i propri fan.

 

@footlockerEU #ItStartsHere

C2dNN5EUAAUoURs

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone

Be first to comment