Aug(de)mented reality, una città vera con mostri immaginari

Augdemented reality

Per coloro che non sono molto avvezzi alla tecnologia spieghiamo subito di cosa si tratta: la realtà aumentata rende l’interazione tra device e vita “offline” più fluida, come si trattasse di un unico universo e non di due mondi completamente differenti. Quello che in pratica consentono di vivere i Google Glass, giusto per essere più concreti.

Anche disegnatori ed illustratori, tuttavia, provano a dire la loro in questo mondo sempre più tecnologizzato rendendolo fantasioso e pieno di strane creture, come quelle disegnate dall’artista Marty Cooper, formatosi alla scuola di San Francisco. Hombre_McSteez, questo il suo nome d’arte, ha reinventato con Aug(de)mented reality luoghi quotidiani animandoli di strani e cattivi mostriciattoli, utilizzando una tecnica molto particolare e disegnando su fogli trasperenti.

Aug(de)mented reality è già alla seconda puntata, ma ogni volta dà spettacolo per la simpatia dei personaggi e la creatività delle animazioni.

Che dite, ci piace?

Alessandro Vitiello

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone

Be first to comment