5 motivi per cui l’estate del 1999 è stata la più importante per la musica

what's my age again

Ho sempre pensato che l’ultimo anno del vecchio millennio abbia avuto qualcosa di veramente speciale, non soltanto perchè a cavallo del nuovo che avanzava tra speranze e paure rispetto a questo o quel bug, che avrebbe dovuto far collassare tutto il pianeta ed il genere umano.

È stato l’anno che ha forse definitivamente cambiato il mondo della musica. Provate un pò a pensare a tutte le hit che inondarono le nostre radio negli ultimi mesi del 20°secolo (alcune le troverete in questa classifica).

Nel frattempo vi elenchiamo i 5 motivi per cui quell’estate fu assolutamente memorabile.

1. I Backstreet Boys stracciano tutti i record di vendita con Millennium, venduto in 1 milione e 134 mila copie nella sola prima settimana. E “I want it that way” divenne il singolo con più settimane di permanenza al 1° posto delle classifiche…

millennium 2. L’attrice Jennifer Lopez, svegliandosi particolarmente ispirata una mattina, decide di iniziare la carriera canora. E il mondo non sarà più lo stesso.

3. Viene lanciato Napster (il “nonno” del moderno Spotify) e l’occasione, si sa, rende l’uomo decisamente ladro.

napster4. I Blink 182 turbano la quiete delle mamme di tutto il mondo girando per la città completamente nudi nel video di “What’s my age again?”. Da allora la categoria dei teenager è stata sempre più tartassata (e non avevamo ancora gli smartphone!)

what's my age again5. Gli Eiffel 65 partono da Torino alla conquista dell’universo con il singolo “Blue“, di cui ancora non si è capito il senso ma che ancora ti fa maledettamente saltare in aria ogni volta che l’ascolti.
Di motivi (anche musicali) ce ne sarebbero ancora a centinaia, tipo “Flat beat” di Mr. Oizo, “Better off alone” di Alice DJ o la splendida “Wish I could fly” di Roxette.

Voi avete qualche altro suggerimento?

Alessandro Vitiello

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0Share on Google+0Email this to someone

2 Comments

  • Rispondi luglio 10, 2014

    Samuele

    Suggerimento? Californication, che pur essendo il settimo disco dei RHCP è riuscito a vendere solo in italia 700.000 copie e 15.000.000 nel mondo. A chi non è uscita dal naso “Scar Tissue” quell’estate?

    Sam.

    • Rispondi luglio 10, 2014

      redazione

      In effetti Californication era tra le papabili, anche per il fantastico video! :D

Leave a Reply